domenica 29 marzo 2009

Le riprese della conferenza del 27/03/09





fumane fumane fumane fumane fumane fumane fumane fumane
fumane fumane fumane fumane


http://pervillafranca.wordpress.com/2009/03/29/dottssa-patrizia-gentilini-a-fumane/

Ringraziamo gli amici di Villafranca per questi video

10 commenti:

Tirex ha detto...

Una cosa mi fa piacere abbiamo abbassato i toni.da oggi cercherò di non definirvi più terroristi.non nascondo però che nel mio profondo non saprei come altro definirvi.questa non è una resa , ma è dare un contributo a tenere un equilibrio al confronto, sempre se voi siate disposti.Vi ricordo sempre che stiamo parlando di una cementeria seria e non di un 'inceneritore

Anto ha detto...

Ho notato anch'io che i toni si sono abbassati: quasi 400 persone che si prendono la briga di occupare un venerdì sera per ascoltare una conferenza sicuramente fanno capire che il problema è molto sentito e quindi non ha senso creare schieramenti; bisogna cercare di capire e trovare una soluzione.
Il cementificio vuol trasformarsi in CO-inceneritore, non c'è dubbio: la signora di Pederobba l'ha descritto molto bene e nessuno ha avuto il coraggio di smentirla. Se da loro il cementificio si è trasformato in coinceneritore, lo farà anche qui a Fumane. Sono convinta che anche tra molti operai si è instillato il seme del dubbio.
Vuoi una definizione per i soci di Fumane Futura? Cittadini attenti, critici, che studiano e non si fanno manovrare..

dartagnan ha detto...

..signori si nasce ,e noi lo siamo.Le persone non erano più di trecento delle quali duecento direttamente interessate della cementeria come dipendenti o camionisti o ditte esterne e non c'erano neanche tutti comunque è fuor di dubbio che in momenti del genere bisogna essere il più equilibrati possibile proprio per capire meglio cosa sta succedendo.La cementeria di pederobba noi la conosciamo meglio della sig.ma non valeva la pena di replicare tra sordi è inutile parlare voi parlate di inceneritori noi di cementerie quindi è difficile capirsi. tra l'altro se avete letto l'arena di ieri 29-marzo 09 c'è pubblicata una lettera aperta su ca'del bue del presidente dell'agsm avv.albertini dove spiega molto bene che il tattamento a freddo da voi auspicato come la soluzione dello smaltimento rifiuti non sia assolutamente attuabile

Johnny ha detto...

A, a, a (tolgo le h per solidarietà)! Che belle risate che mi fai fare, dartagnan!
http://www.centroriciclo.com
Per fortuna venendo venerdì sera ho avuto la possibilità di parlare con altri operai che ragionano e cercano di capire le ragioni degli altri. Tirex sembra uno di questi. Anche gli interventi di Blood Brothers non erano male!
Provate a pensare per una volta che quelli del comitato abbiano ragione. Provateci, almeno. E' un bell'esercizio mentale (dartagnan, tu sei ovviamente esonerato! Hai sicuramente haltre cose ha cui pensare: ingiurie, haccuse hetcetera hetcetera)

dartagnan ha detto...

johnny, perchè stai alzando i toni cosi fai una brutta figura ,forse quando si dice qualcosa che ti contraria non la sai accetare con serenità .cosa ti fa pensare che io sia un operaio? comunque non ho mai ingiuriato ne accusato nessuno, ti saluto fraternamente.

tonobasso ha detto...

personalmente quello che mi dispiace di più è vedere la manipolazione delle opinioni. Il punto di forza di CRossi è chiaramente il lavoratore. I tre dirigenti che l'altra sera erano presenti hanno istillato il terrore della disoccupazione. Io dico ai cari amici operai: rendetevi conto della realtà. Il futuro automatizzato sempre più è per il mercato dei rifiuti che voi per primi, cari amici che lavorate per mantenere le famiglie, manipolate nella produzione e respirate nelle emissioni. Questa è la realtà e voi dovreste andare a fondo e chiedere un indirizzo chiaro dell'occupazione a fronte dell'ultimo articolo a firma del direttore del Cementificio in cui si dichiara che l'interruzione di gennaio è stata determinata da sovraproduzione. Avvelenati e senza lavoro NO! Il futuro è nella ricerca di una nuova forma di industria. In ogni caso che il Cementificio faccia cemento e NON utilizzi rifiuti sia nella produzione che nella combustione è l'imperativo immediato. Per i toni bassi o alti ed il terrorismo: non tutti sapete che il Comitato ha ricevuto gravi minacce intimidatorie: una croce nera sui manifesti (se ci sono ancora la potete vedere nel tabellone vicino all'asilo nuovo) ed un manifestino con la stessa croce nera recapitata nella buca delle lettere. Questo è vero terrorismo. Ma del resto perchè non voler capire il sacrificio di voler informarsi ed informare. A quale titolo? Con quale utile? Credete veramente che i vignaioli ci paghino? Hanno chiaramente preso le distanze con la scusa che siamo politicizzati: con chi? Le Amministrazioni passate e presenti hanno sempre preso per buone le assicurazioni dell'oste sulla bontà del suo vino senza mai essersi presi la briga di leggere con spirito critico e attento i documenti. Sentivo fuori dalla porta la sera del 27 una discussione tra un socio e degli operai. L'argomento erano le farine animali. Il bravo lavoratore che si fa quotidianamente un mazzo enorme a lavorare duramente diceva che solo 2 camion erano stati portati al Cementificio. Che tristezza questa disinformazione. Ma davvero crediamo che la dirigenza si sia presa la briga di accettare per 5 anni solo 2 camion di farine? e per questi due camion mettere addirittura un cartello direzionale? Ma c'è anche una tabella nel progetto fatto da CemRossi che dichiara 3400 ton annue di farine animali co-incenerite fino al 2006. Per l'occupazione futura ecco cosascrive sempre CemRossi: "Per quanto concerne lo stato occupazionale, il nuovo impianto permetterà di mantenere attivi tutti i posti di lavoro attualmente in essere," Fin qui benissimo ma ecco il resto:" Al contempo l'alto livello di automatizzazione del nuovo impianto permetterà una conduzione completamente automatica dell'impianto, RIDUCENDO la presenza di personale nei REPARTI PRODUTTIVI alle SOLE necessità manutentive e di ispezione". Non siate un'arma cieca e non subite passivamente il ricatto per poi trovare all'improvviso una situazione di alto profitto per i padroni e di disoccupazione per voi. Lottiamo insieme per la chiarezza ASSOLUTA. Grazie Tirex per la comprensione. Un caro saluto

ultimate warrior ha detto...

di dirigenti cementirossi alla serata ne e' intervenuto solo,il problema occupazionale non e' mai stato posto ne nella serata ne in azienda,la paura di perdere il posto e' legata solo alla vostra intransigenza nel volere chiudere lo stabilimento.io mi chiedo ancora una volta,ma voi pensate di risolvere il problema rifiuti chiudendo i
siti che lo smaltiscono. qui non parlo di cementi rossi parlo in generale il problema inceneritori o termovalorizzatori se ancora non l'avete capito e' dovuto al fatto che non si sa piu' dove buttare i rifiuti che tutti noi produciamo,se ne producessimo meno ed e'molto piu' facile di quanto si pensi (non voglio ripetermi andatevi a leggere altri miei interventi in questo blog) il problema smaltimento sarebbe di piu'facile soluzione.le farine animali sono state smaltite a fumane per volere dello stato in seguito all'emergenza mucca pazza,in seguito si e' trovato il modo di smaltire tali farine in maniera piu' proficua indovinate come alla faccia dell'ambiente e della salute.una valutazione dei soci di fumane futura cittadini miopi che di un problema vasto e pieno di sfacettature come ambiente e inquinamento riescono a individuare una sola causa come fonte danno informazioni parziali e non connesse al territorio (vedi intervento dott.sa scamperle su malformazioni e malattie sui bambini dell'ormai famigerato volantino che sono un dato medio generale ma abilmente inserito nel contesto fumanese vedi cementirossi,vedi l'intervento sui licheni anch'esso spacciato come problema di inquinamento industriale quando invece e' dovuto in gran parte ad inquinamento agricolo,vedi lo stesso incontro denominato "fumane e il futuro della valpolicella" cosa ben diversa dal dibattito che era "fumane futura contro cementirossi" ricordo che in un processo come quello all'ordine della serata ci voleva almeno un contradditorio in democrazia si fa cosi' non so se per voi vale!!!

Tirex ha detto...

Carissimo tonobasso il fatto che qualcuno abbia detto che in cementeria siano arrivati solo due camion di farine animali forse non sarà vero, ma nel rispetto delle regole penso più di due. Ti ricordo che l' unico stato in Europa che sta usando le farine animali come combustibile è la Francia, invece noi come altri paesi siamo stati così furbi da farceli reinserire nella filiera della produzione alimentare. Per quel che riguarda la dichiarazione del direttore della cementeria non è vero che gli impianti sono stati fermati per una sovraproduzione, come tu hai scrito e non so dove l' hai letto, ma bensì perchè una linea era in manutenzione e l' altra perchè, come ha veramente dichiarato il direttore, c' è stato un calo nelle vandite, causa primaria secondo me il maltempo che ha fatto quest' inverno.In cementirossi non si sovraproduce niente quello che serve si fa. Per quel che riguarda l' occupazione io prevedo che ci sarà un incremento del personale. In merito alle minacce intimidatorie voglio dire che mi dispiace per l' accaduto; cosa ci volete fare la madre degli idioti è sempre incinta

Olive Tree Guitar Ensemble ha detto...

Hi, it's a very great blog.
I could tell you take lots of efforts on it.
Keep doing!

il babbo del mio babbo ha detto...

Tirex,
quando dici che il calo delle richieste/vendite di cemento è dovuto al maltempo di quest'inverno ci credi veramente? No, perchè in quel caso vorrei che ti leggessi l'ultimo rapporto del CRESME, presentato di recente proprio in fiera a Verona e che forse ci spiega un pò meglio di te quali siano le reali ragioni di questa flessione di mercato.

Se ne parla qui: http://www.edilportale.com/EdilNews/Npopup.asp?IDDOC=13116&IDCAT=13

E anche quando dici che il nuovo impianto porterà nuovi posti di lavoro mi sembra tu faccia di tutto per non guardare in faccia una realtà resa pubblica dalle stesse dichiarazioni del cementificio:

“Per quanto concerne lo stato occupazionale, il nuovo impianto permetterà di mantenere attivi tutti i posti di lavoro attualmente in essere. Al contempo l’alto livello d’automatizzazione del nuovo impianto permetterà una conduzione completamente automatica dell’impianto, riducendo la presenza di personale nei reparti produttivi alle sole necessità manutentive e di ispezione”.

Come vedi non si parla di aumento ma al limite di mantenimento e poi, per chissà quale strana formula magica, al contempo si dice che il nuovo impianto, più moderno e automatizzato di prima, necessiterà di minore mano d'opera.

Credimi se ti dico che sotto il profilo umano non sono affatto contento che le cose vadano così e ho il massimo rispetto per chi lavora duramente e onestamente. Ma son convinto esistano delle logiche imprenditoriali che non sempre sono così evidenti nel breve termine e che talvolta fanno leva proprio sulla buona fede delle persone per raggiungere i propri interessi a lungo termine.

Anch'io non credo sia giusto fermare il “progresso” ma credo che lo si debba perseguire con coscienza, rispetto e con un pò più di lungimiranza di quanto non stiamo facendo in questi ultimi anni. Non sta certo a me o a te trovare le giuste soluzioni ma sicuramente, dotati delle nostre migliori intenzioni, possiamo indicare la via in cui incamminare questo processo, anche a partire da Fumane.