giovedì 27 novembre 2008

Co-INCENERITORE!!











Cliccare sul singolo documento per ingrandirlo.

56 commenti:

nosmoking ha detto...

sarebbe utile leggere i commenti del signor Formula 1!!!

Kölsch ha detto...

Beh, abbiamo capito che Sciumakkerone interviene solo se "qualcuno" glielo ordina..

schumi ha detto...

Sbagliato caro kolsch, il problema è che ho altro da fare, la famiglia per me è prima di tutto.

nosmoking ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nosmoking ha detto...

Scusate per errore ho cancellato il commento. Volevo sapere se le notizie ultime al fan automobilistico (e cementizio) non sembrano qualcosa di più di una balla.

nosmoking ha detto...

Voglio anche aggiungere un commento alla frase: la famiglia è per me prima di tutto. Alla luce delle "balle" non hai un pochettino di preoccupazione per la famiglia cui scrivi di essere tanto affezionato? O credi che sia solo il soldo immediato quello che serve allo sviluppo dei figli e che l'ambiente in cui si trova non ha assolutamente influenza sulla salute ma anche sulla tranquillità e lo sviluppo psico-fisico? La tua affezione al plurimiliardario Schumacher, che tra l'altro del fatto di dovere la sua ricchezza agli italiani non ha mai mostrato di curarsene, visto come non ha voluto imparare nemmeno 4 parole di italiano, mostra quanto ti stia a cuore l'economia di noi tutti, che facciamo fatica ogni giorno di più a tirare avanti la carretta, a tutto vantaggio del nome (e dei miliardi) di Ferrari e Montezemolo! Si provasse a risparmiare, invece che sulla scuola, sui calciatori, sui Gran Premi, sulle veline e sui politici (anche quelli che sputano sulla bandiera ma da Roma e dal Cavaliere prendono i soldoni) allora non si starebbe a speculare sulla natura e sull'ambiente ma tutti potrebbero vivere delle qualità che Fumane (e l'Italia tutta) offre: turismo, artigianato, cultura, arte, agricoltura.

Kölsch ha detto...

Beh, adesso non generalizziamo. Ogni partito politico, in questo paese, è uguale: pensano solo al soldo! Ma almeno loro si vendono per un bel mucchietto d'argent, invece qui si fa una guerra tra poveri! Gli operai del Cementificio strumentalizzati a favore dei miliardari loro PADRONI; noi cittadini strumentalizzati da un sindaco che non si capisce bene che obiettivi abbia.. In tutto questo pensare al proprio giardinetto gli unici che ringrazieranno saranno l'ambiente e le generazioni future..

nosmoking ha detto...

Kolsch (è una marca di birra che apprezzo assai anche se non metto l'Umlaut che non c'è sul blog)dove generalizzo? Spero non parlando di coloro che espongono il dito medio e magari hanno creato un clima che in casi eccessivi, e magari forse ma non è detto patologici, porta ad Erba? Che parlano di Padania Cristiana senza che i ns mujahiddin e talebani (leggi i preti) si scandalizzino? O perchè depreco gli sprechi sportivi, televisivi e deputatesco/senatoriali? Spero che riusciamo a sapere chi di noi si celi dietro le maschere blogghiane. Comunque sono stati inviati e probabilemente saranno messi sul blog 2 articoli di Repubblica di ieri sulle reali prospettive di un'alternativa ad una civiltà industrialmente ottusa che continua, per ignoranza e bassi interessi dei governanti e dei padroni e di quelli che li seguono e difendono, a credere in un univoco modello di sviluppo tardo-americano: villette disancorate dal contesto del territorio, "modernizzazione" che rende i paesi solo dormitori e periferie cittadine: un mondo MacDonaldiano che se forse aveva qualche giustificazione in America dove di storico ed artistico non c'è nulla, qui da noi è assurdo e proprio quei partiti che propugnano la difesa delle tradizioni, che in realtà nasconde solo un'egoistica chiusura verso la solidarietà, dovrebbero contrastare. Ma già, loro se ne fregano dei loro antenati emigranti, dei loro antenati caduti per orrende guerre a causa di biechi interessi, dei loro antenati che qui a Fumane hanno lottato per secoli duramente a tirare su marogne e coltivare un'economia che adesso in nome di un falso progresso hanno rovinato e disperso continuando testardamente a distruggerla. Lo Schumi, dopo la logorrea con cui ci ha frastornato, ora è divenuto casalingo: bravo. Mediti un poco sulle ragioni degli altri e di chi lotta nache pèer la sua famiglia esponendosi agli insulti e spintoni della piazza ed al doppiogiochismo del Sindaco, che una volta fondatore di comitati anticementificio, ora pensa a poltrone e perciò rinnega il passato e accusa di terrorismo il Comitato FFutura negandogli pure in linea con le tesi democratiche che il suo partito propugna il suolo pubblico ed organizzando contromanifestazioni: KGB resta sempre nel cuore e Talleyrand insegna: vescovo sotto Luigi XVI, rivoluzionario sotto il Terrore, ministro sotto Napoleone (che lo definì lapidariamente un bas de soie plein de M....) e ministro di Luigi XVIII!!!

Lewis Carl Davidson Hamilton ha detto...

Per schumi.....
O la tua famiglia è molto numerosa o tua moglie (oltre il cementificio) non ti lascia respirare....

Lewis Carl Davidson Hamilton

Comitato Fumane Futura ha detto...

Ma, a parte le punzecchiature tra noi, cosa ve ne pare del terribile documento di "Insieme"? Doriana

schumi ha detto...

Ma.......qualsiasi persona normale che abbia una famiglia pensa di farla star bene e tranquilla indipendentemente dal lavoro che si fa.Visto che avete voglia di punzecchiare oltre il limite comincio anch'io;cara doriana prendendo spunto dalle oscenità che hai sritto sull' altro giornale cominciamo a parlare della viabilità:proposte che architetti con la loro fantasia hanno fatto,tutti da discutere a parte i trafori che risolverebbero molti problemi alla valpolicella.I ciliegi, ormai innesistenti perchè soppressi dai vigneti; i vigneti o meglio i viticoltori stanno devastando interi boschi e tutto l' ecosistema animale con l' aiuto dei diserbanti e pesticidi, quindi non venire a parlarmi di DOC.Gli olivi pochi ,ma ci sono. A questo punto si pùò dire che anche i coltivatori, che voi come pretesto difendete, lavorino per i soldo immediato. Vi ricordo che oltre ai politici, alle veline, ecc....di metterci anche i viticoltivatori perchè con le nostre tasse hanno fatto cantine ,essicatoi,ville da favola, macchine da sogno,guardacaso la Ferrari; tutto questo con incremento occupazionale impercepibile.Casa mia e la mia famiglia caro nosmoking ed hamilton a voi sono cose che no riguardano quindi non rendeteli più strumento di conversazione.Per la............ Doriana ricordati di preoccuparti anche dei nostri posti di lavoro e non solo quelli del "DOC"

nosmoking ha detto...

E no caro Schumacher, la famiglia l'hai messa in ballo tu e, pur dissentendo dal commento personalistico di Hamilton, ci hai dato la possibilità di spiegarti se vuoi capirlo che la tua famiglia, ammesso che tu stia veramente a Fumane o in Valpolicella, è messa in concreto pericolo: basta che tu leggi quanto Pederobba, che è adesso quello che Fumane diventerà, pur con le riverenze introduttive al Cementificio, dichiara. Sono fatti e non parole. Fatti inoltre che rispondono alla tua accusa che noi siamo ignoranti del processo produttivo. Dall'alto della tua sapienza ribatti argomento su argomento i dati di Pederobba per favore e spiega ai tuoi figli: io combatto per questo futuro che sarà il vostro. Noi come comitato abbiamo inoltre ipotizzato una soluzione futura che veda l'insediamento attuale sostituito da un termovalorizzatore elio-eolico per i fumanesi e che occupi i fumanesi. Ora questa nostra ipotesi che avanzavamo in sordina, quasi un'utopia, è al contrario attuale già in Spagna e Germania ma inoltre è presente da ieri sul sito di Repubblica come idea CONCRETAMENTE realizzabile e sarà messa sul blog: ma puoi vederla ancora oggi al sito di repubblica.it/
col titolo:"Con l'eolico decine di migliaia di posti"
Uno studio di produttori e Uil. "Ma le resistenze locali rallentano tutto". Via ai corsi di formazione, c'è un gap tecnologico da colmare di VALERIO GUALERZI.>
Valla a leggere. Attendiamo lumi da te. Doriana NON ha scritto oscenità (tu hai già l'altro Giornale? Complimenti)ma ha semplicemente inviato un documento elaborato da TUTTO il Comitato che è stato indebitamente messo a suo nome, tra l'altro con una sgrammaticatissima censura che mira solo ad impedire il paragone della gestione pubblica di Fumane attuale e passata con i programmi ecologici e attenti al territorio dell'onorevole Cetto Laqualunque. La censura mette anche in evidenza che la ns voce tace da l'Arena grazie ad interventi contro di noi. Ora caro Schumi permettimi di di rilevare l'enorme incongruenza che esiste tra l'inquinamento CRossi e quello del vino. La Ferrari forse ce l'ha anche qualcuno dei miliardari Rossi ma non è su questa base che noi lavoriamo e che tu puoi difendere ciò che è indifendibile: il co-inceneritore il quale, ammesso che tu sia un operaio, dovrebbe preoccuparti assai anche in relazione alla tua occupazione futura oltre che per la tua e le nostre famiglie.

nosmoking ha detto...

Comunque la Ferrari piacerebbe anche a te, vista la tua passione per il tedescone succhiamiliardi. Comunque dubito che la tua incondizionata difesa del Cementificio ti frutterà una Ferrari, vista la miseria elargita da CRossi a Fumane in questo quarantennio nel quale, tienilo presente, tu, la tua e la mia famiglia e tutti i Fumanesi hanno beneficato il CVerona/CRossi e non viceversa e che SOLO le proteste hanno fatto inserire filtri e via dicendo e non la vantata sensibilità del tuo padrone che difendi in maniera così accanita.

Kölsch ha detto...

Ah, ah, ah.. Nosmoking, sei un grande! Ferrarista succhiamiliardi fa ridere! A me però è piaciuto anche l'intervento dell' "abbronzato" Hamilton! Ah, ah, ah

schumi ha detto...

Nosmoking continui a punzecchiare e distorcere quello che scrivo a tuo piacere.La mia famiglia non l' ho presa ne come esempio e ne come oggetto di confronto come dici tu, ma semplicimente ho detto solo, forse è meglio che te la tagli giù, che mi ha occupato più tempo del solito ed i motivi mica devo venirli spiegare a te.Te lo ripeto per l' ennesima volta che sono un dipendente della CementiRossi e nessuno mi stà spingendo o consigliando su questo dibattito. Abito a 3 km dalla cementeria. Smettila con il discorso dell' inceneritore e dell' occupazione.Sei bravo a manipolare quello che ti viene scritto.A...per quel che riguarda la Ferrarri se sono un appassionato,a te non interessa niente

schumi ha detto...

nosmoking sei così intelligente.... non sai che in germania è già da vent' anni che le loro immondizie le bruciano negli inceneritori, stile quello di brescia; i residui che rimangono li immettono anche loro in quei cicli produttivi dove è possibile ad esempio nelle cementerie come facciamo noi adesso. Se questo non ti va aprigli la porta di casa tua e studia una soluzione per smaltirle, senza fare l' errore di seminarle per strada come fanno tanti tuoi cocittadini di fumane che fanno la scia di sacchetti dalla fine di viale Verona fino alla rotondo di San pietro in cariano.

Kölsch ha detto...

Sciumakkerone, non dire cazzate, da solito italiano!! In Germania gli impianti che bruciano immondizie sono in strettissima mano pubblica e sono controllati CONTINUAMENTE.. Oltretutto sono in numero proporzionalmente molto inferiore a quello che si progetta in Italia (in Germania la raccolta differenziata cresce continuamente) e funzionano con una tecnologia COMPLETAMENTE diversa.. Non come da voi, che si vuol permettere che un miliardario anche lui succhiamiliardi si arricchisca, magari a discapito della collettività, cioè della raccolta differenziata, e soprattutto facendo un po' come cazzo gli pare! Studia, servo della repubblica delle banane!!

schumi ha detto...

Kolsch oltre che ingnorante parli proprio come un comunista, offendi e manipoli bene anche tu come hamilton.

nosmoking ha detto...

Adesso mi hai proprio stufato!!!!!!! Non intervengo più e chiudo ma ti scrivo ancora quest0 ultimo messaggio poi basta, è tempo perso perchè non c'è dialogo e tu non vuoi capire, dato che ti sei preso l'incarico di primo della classe CementiRossi. A Fumane, diglielo a paròn Rossi, non tutta la gente è stupida ed i tempi del Sindaco Bianchi che scriveva (lo metteremo on-line) che il Cementificio era il Babbo Natale di Fumane sono finiti. Conti un mucchio di balle tu che ci accusi di farlo (NOI lavoriamo all'informazione GRATUITAMENTE e per il bene di tutti, anche il tuo). Ascolta: 1)se stai a 3 chilometri dal Cementificio dimmi perchè hai già l'altro giornale che a Fumane NON è stato ancora distribuito. 2) il paragone con la Germania non c'entra: informati invece che scrivere a difesa del tuo padrone in maniera indiscriminata. Quando ti darà un calcio nel sederone mi racconterai. 3) non è vero che non mi debba interessare niente della tua passione Ferrari visto che hai sbavato su quella degli altri: è proprio un segnale di come tu e tanti italiani PER IGNORANZA (visto che ci dai degli ignoranti) vivete delle manipolazioni dei vari Ecclestone e compagni (che a tempo perso si fanno frustare da donnette vestite da deportate). TU CHE PARLI DEI DANNI DELL'ALCOOL (CHE CERTAMENTE IO NON DIFENDERò MAI) DIMMI QUANTI MORTI VI SONO AL MONDO PER EMULAZIONE DEI VARI vALENTINO rOSSI E Soccialmaccherone. Ma per tornare ai NOSTRI GRAVISSIMI problemi(anche della tua famiglia, carissimo, spiegaglielo!!)tu che sai tanto sui processi di lavorazione dimmi qualcosa sul documento al quale stiamo facendo i commenti e che ci rivela come Pederobba oggi sia la Fumane di domani. Te ne cito 3 passaggi su cui attendiamo i tuoi lumi (ho dovuto togliere alcuni tag che non erano accettati ma che vedi nel post). RIPETO CHE NOSMOKING MUORE OGGI: prima di morire leggerò avidamente le tue spiegazioni di cui fin d'ora ti ringrazio.
PRIMA FRASE DA COMMENTARE: <“co-inceneritore” di Pederobba.1
il cementificio è diventato qualcosa di diverso rispetto a quanto eravamo abituati a
conoscere.
Oggi il cementificio è autorizzato a incenerire numerose tipologie di rifiuti ma, peggio ancora, dal
2002 ha scelto di utilizzare come combustibile il pericoloso coke da petrolio, il cosiddetto “petcoke”.materiale pericoloso, uno scarto delle raffinerie, che fino al 2002 era considerato per
quello che è: un rifiuto pericoloso tossico nocivo da smaltire con ogni cautela.
Poi un Decreto del governo lo ha trasformato in “combustibile” non perché il Petcoke si fosse
all’improvviso purificato, ma solo perché altrimenti il petrolchimico di Gela, bloccato da un’azione
della Magistratura, rischiava la chiusura.Il Petcoke è un materiale sporco, generalmente definito esplicitamente “la feccia della raffinazione”,
è ad alto tenore di zolfo, contiene idrocarburi aromatici policiclici (IPA) e metalli pesanti (in
particolare Nichel e Vanadio sono cancerogeni). A causa dello zolfo la combustione, genera
anidride solforosa (gas tossico).
Dai dati della Cementirossi del 6 marzo 2006 emerge che a Pederobba vengono bruciate 6,3
tonnellate di Petcoke ogni ora.>
SECONDA FRASE SU CUI ASPETTIAMO CON ANSIA LE TUE SPIEGAZIONI: Lo stabilimento di Pederobba è oggi classificato come “co-inceneritore” in quanto è autorizzato a incenerire uno svariato numero di tipologie di rifiuti come risulta dall’autorizzazione provinciale del 05.07.06:
1) pneumatici (CER 16.01.03);
5 tonnellate ogni ora (dati della Cementirossi del 6 marzo 2006).
2) farine e grassi animali (CER 02.02.03);
3) scaglie di laminazione e stampaggio provenienti da acciaierie e di limatura, polveri e
particolato di materiali ferrosi da lavorazione fisica e meccanica dei metalli (CER 10.02.10 CER 12.01.01, CER 12.01.02)
4) ceneri leggere di carbone provenienti da centrali termoelettriche in sostituzione della pozzolana
naturale nella fase finale della produzione di cemento (R5); (CER 10.01.02 , CER 10.01.17)
5) rifiuti da abbattimento fumi nelle industrie siderurgiche (silica fumes) previa eventuale
essicazione nella fase finale della produzione del cemento (R5) in sostituzione della pozzolana
(CER 06.08.99, CER 10.02.08);
6) gessi da desolforazione di effluenti gassosi provenienti da centrali termoelettriche
(CER10.01.05);
7) gessi chimici derivanti dalla produzione biossido di titanio provenienti dalla ditta Huntsman
Tioxide di Scarlino (GR) – cer 06.11.01 per regolatore di presa nella fase finale di produzione di
cemento (R5) previa eventuale essicazione. (Cer 10.01.05 , Cer 06.11.01); g) rifiuti da attività di trattamento inerti di cava da Cogollo del Cengio e Zugliano (VI) della
ditta SIPEG –da impiegarsi in sostituzione della materia prima naturale nella formazione della
miscela cruda o in aggiunta al clinker ed altri materiali per ottenere cemento o leganti di usuale
commercializzazione (CER 01.01.02, CER 01.04.12, CER 01.04.09, CER 01.04.10);
8) gessi chimici da neutralizzazione con calce di acque acide per acido solforico derivanti dallo
stadio di solforazione nel ciclo di produzione nel beta-naftalensolfonato sale calcico della ditta
Degussa Construction Chemicals nella fase finale di produzione del cemento (R5) (CER 07.01.12)
9) fanghi derivanti dalla lavorazione della pietra di costituzione calcarea o silicea in
sostituzione della materia prima naturale nella formazione della miscela cruda (R5)
(solo attività di lavorazione di materiali lapidei naturali di costituzione calcarea o silicea senza
l’impiego di additivi chimici, (CER 01.04.13)

TERZA FRASE DA COMMENTARE:La cementeria di Pederobba
è sempre più co-inceneritore e sempre meno cementeria.
EMISSIONI
Per incenerire i rifiuti è molto meglio utilizzare gli inceneritori perché nascono e lavorano per
questo scopo. Il professore di Chimica Generale, Chimica Ambientale e Tossicologia
dell’Università St. Lawrence (Canton, NY) PAUL CONNETT, altro noto esperto in materia, ha
dichiarato che
“… utilizzare i forni dei cementifici è ancora più pericoloso che incenerire i rifiuti in
inceneritori nati per questo scopo. Le sostanze tossiche non possono che percorrere due
strade: o vengono immesse in atmosfera, o vengono inglobate nel cemento”. “Il vantaggio di termovalorizzare i rifiuti in impianti specifici piuttosto che in impianti produttivi,
quali ad esempio i cementifici o le centrali termoelettriche, è costituito dalla maggiore protezione
ambientale garantita dai termovalorizzatori.
Questi impianti sono concepiti e progettati appositamente per la combustione del rifiuto, ovvero di
un combustibile eterogeneo che cambia nel tempo; sono inoltre dotati di un sistema di trattamento
dei fumi della combustione molto complesso e articolato sottoposto a monitoraggio costante.
Al contrario, gli impianti di coincenerimento (cementifici ndr) non sono equipaggiati con analoghi
sistemi d’abbattimento dei fumi di combustione: la gran quantità d'aria necessaria per bruciare i
combustibili fossili agisce solo diluendo gli inquinanti contenuti nei rifiuti.
Nonostante l'assenza di trattamenti specifici, soprattutto nei confronti di diossine e mercurio, si
registrano basse concentrazioni di inquinanti, ma la quantità assoluta (massa) immessa
nell'ambiente è enorme poiché le portate volumetriche di fumi che vengono scaricati sono
elevate.
Inoltre, va notato che i limiti fissati per le emissioni di questi impianti sono più alti rispetto a quelli
di un termovalorizzatore e che spesso sono ubicati nella periferia cittadina, quindi in zone
residenziali”.
(fonte: Claudio Sironi, Consigliere REA Rifiuti Energia Ambiente SpA
[società che gestisce l’inceneritore di Dalmine (BG)] e consulente di
Unindustria Treviso per i progettati inceneritori di Silea e Mogliano )
Controlli frequenti, indipendenti, realizzati senza preavviso e in condizioni di criticità sono
necessari perché la “stabilità” del ciclo industriale di un cementificio non è neanche lontanamente
paragonabile a quello di un inceneritore. Le fasi di avvio, di arresto, i malfunzionamenti, le
anomalie, comportano cadute della temperatura, diversità di temperatura nei vari punti del forno,
“emissioni fuggitive”. Tutto questo non avviene nelle fasi di normale esercizio, quelle per capirsi,
durante le quali la Ditta effettua i propri controlli.
Per essere chiari la caduta della temperatura nei forni provoca un aumento delle emissioni e della
loro pericolosità.

Kölsch ha detto...

Certo che offendo, perché sei uno sfigato! Qualcuno deve pur avere il coraggio di dirlo, alla faccia del politically correct! Eat my shorts, Sciumakkerone dei miei stivali!

Kölsch ha detto...

E poi ti dirò: preferisco parlare da comunista, anche se non lo sono, che da schiavo leccaculo, come te!

schumi ha detto...

ciao nosmoking

schumi ha detto...

non sono primo di nessuno, caro non smoking se ti consideri così tanto ecologista quando devi andare a cagare va a farlo nel campo e pulisciti il culo con le ortiche

Kölsch ha detto...

Ma abbi il coraggio di rispondere ai punti che ti dice Nosmoking, mangiakrauti impenitente

Lewis Carl Davidson Hamilton ha detto...

Visto... si è arrabbiato e non gioca più||||
Ma cazzo, non risponde a quello che gli si chiede....

Lewis Carl Davidson Hamilton

Kölsch ha detto...

Cosa vuoi che risponda? Che ammetta che per la sua misera pagnotta e l'arricchimento del suo padrone è disposto a vendere il futuro nostro e delle generazioni a venire? Sarebbe pretendere troppa coerenza! Ma Nemesi lo colpirà, stiamone sicuri!

Ciccio ha detto...

Ma allora, 'sto Schumi vuole rispondere o no alle domande che gli fate? Come può difendere un futuro come quello di Pederobba? Perchè invece di insultare non si risponde a questo dilemma: vuole o no lui lavorare in un Co-inceneritore?? Vuole o no lui distruggere Fumane per favorire un privato??

schumi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
schumi ha detto...

cari signori non sono arrabbiato,mi sto addattando al vostro modo di comunicare

schumi ha detto...

per quel che riguarda Pederobba......intanto il co-inceneritore è un termineche non esiste, altra cosa che vi siete inventati.Il petcoke viene usato come combustibile...si è vero, i pneumatici vengono usati come combustibile......si è vero; il resto dei cer che voi considerate rifiuti tossici non sono altro che materiali inerti ricchi di composti che si trovano anche nella marna. Sfruttando questi materiali si va a risparmiare sulla materia prima (marna).I pneumatici non vanno immessi nel forno interi, ma vanno prima lavorati(si separa la gomma dalle parti ferrose),poi vanno sminuzzati per poi iniettarli tramite un apposito bruciatore nel forno.
Per curiosità ma che lavoro fate voi.

schumi ha detto...

meglio specificare.....a fumane non si usano i pneumatici

anto ha detto...

il lavoro dei cittadini che vorrebbero semplicemente respirare aria pulita ...
ps. non elencarmi che l'aria dappertutto è irrespirabile, Verona, Milano, New York, etc...
da qualche parte bisogna pur cominciare a far qualcosa di meglio!!!

Kölsch ha detto...

Schumi, per tua info.. Co-inceneritore: vedasi art.2 lettera e) del decreto legislativo 133/2005. Studia, asino!!

schumi ha detto...

anto....hai perfettamente ragione,ma per fare questo dovremmo cambiare tutti stile di vita...............
kolsch.......sei veramente triste

schumi ha detto...

posso sapere che lavoro fate?

Kölsch ha detto...

Anch'io vorrei sapere cosa fai tu, nostro signore del pneumatico spezzettato.. Controlli il battistrada, o la mescola? Valuti l'indice di velocitá o di carico? E comunque sono disposto a scommettere che di chimica ne sappiamo piú di te.. E ricordati ancora: studia, asino! D.Lgs. 133/2005

Ciccio ha detto...

Io ho studiato economia e lavoro nel mio settore.. Tu?

Lewis Carl Davidson Hamilton ha detto...

Citazione....

I pneumatici non vanno immessi nel forno interi, ma vanno prima lavorati(si separa la gomma dalle parti ferrose),poi vanno sminuzzati per poi iniettarli tramite un apposito bruciatore nel forno.

Se sono lavorati così bene, allora val propio la pena di bruciarli!!!
Lewis Carl Davidson Hamilton



Io faccio il pilota di Formula 1 ed ho appena vinto il mondiale.

disokkupato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
disokkupato ha detto...

NOSMOKING TORNA FRA NOI ... PERCHE' NON PARLI ... TI MANCANO GLI ARGOMENTI? QUI NON E' PIU' UNA VALLE DI PROGNI MA DI ... LACRIME!!!

Kölsch ha detto...

E' proprio vero.. Non é più Val dei Progni, ma una valle di lacrime e veleni.. E pensare che un tempo in quel povero progno c'era anche vita acquatica.. Nosmoking, capisco la tua poca voglia di intervenire: alla fine il buon Sciumakkerone evita il confronto e cerca lo scontro.. Però bisogna anche aver pietà di lui; io me lo immagino: giovane operaio/impiegato senza alcuna autorità che però spera con la sua dedizione al padrone di far carriera.. Quanti ne ho visti di così.. Poveri..

schumi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
schumi ha detto...

da come la vedo io tu stai cercando lo scontro kolsch; quello che faccio e rappresento in cementeria non sono problemi tuoi

anto ha detto...

Caro Schumi, relativamente allo stile di vita, per quanto mi riguarda ho cominciato, nonostante mi senta spesso sola in questo, a fare qualcosa nel mio piccolo: dall'aria condizionata al trasporto pubblico. (penso che il tuo parco macchine non corrisponda certo al mio ...) In ogni caso mi sembri un po' isolato all'interno della tua posizione, come mai non ci sono tuoi compagni (ops, scusa il termine) a sostenerti?

schumi ha detto...

anto.....il mio parco macchine è composto da due normalissime autovetture; i miei colleghi...............non so perchè non partecipano a questo dibattito

anto ha detto...

che ne dici di fare una capatina in questo bel posticino? se le nostre fossero fissazioni, allucinazioni, disinformazioni, menzogne, balle, quello che vuoi...che strano, che qualcun altro, distante da noi centinaia di chilometri, in situazioni malavitose ancora più rischiose delle nostre, osi pensare ed esprimere i nostri stessi timori ...come rappresentante del sesso femminile non potre mandarti che a ... http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/11/cementifici-e-inquinamento.html

anto ha detto...

l'indirizzo intero non troncato:
http://nuovaisoladellefemmine.
blogspot.com/2008/11/
cementifici-e-inquinamento.html

Lewis Carl Davidson Hamilton ha detto...

http://nuovaisoladellefemmine.
blogspot.com/2008/11/
cementifici-e-inquinamento.html


Non visualizza...
Lewis Carl Davidson Hamilton

anto ha detto...

devi avere pazienza e scriverlo tutto di seguito sulla barra degli indirizzi, selezionato così su 3 righe non può essere un link diretto, aiutati con google. già che ci sono se volete vedere un documento migliore che parla in modo corretto anche del problema occupazionale, vi suggerisco di digitare nella ricerca di google "E a Cuneo i rifiuti si bruciano in un cementificio ... " e troverete qualcosa di ancora più interessante ...

schumi ha detto...

cara anto ho visitato i siti che hai evidenziato,il tutto comunque arriva ad un punto solo ed è la solita storia :il nostro stile di vita.

schumi ha detto...

scusami anto se ti interpello al femminile però non sò perchè..................hai della donna nel tuo modo di scrivere

anto ha detto...

Vedi Schumi, io parto dal presupposto che la Valpolicella o la Valle del Progno di Fumane sono beni preziosi, tanto quanto il Colosseo, il Duomo di Milano o la Costa Smeralda, che noi (anche tu) abbiamo il dovere preciso verso noi stessi e verso gli altri di salvaguardare e tutelare. Se in passato, per tanti motivi, anche giustificati, è stato commesso l’errore di non pensare abbastanza a quanto di bello e utile la natura offriva spontaneamente in questa zona, ora non dobbiamo ripetere gli stessi errori con danni assai più gravi e irreversibili. Tu sai bene che sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. Bisogna trovare altre soluzioni, la tecnologia di oggi, che non è quella povera e primitiva dell’Italia degli anni ’60, ci permette alternative prima impensabili.
Quanto allo stile di vita, d’accordo ognuno deve fare qualcosa nel suo piccolo, però bisogna anche premere perché le cose cambino anche ad alto livello.
Ti sei mai chiesto perché qualcuno (gli speculatori di professione) ci impone di fare le nostre spese (escludendo così già subito categorie di persone disagiate, come anziani, disabili, etc) in centri commerciali distanti dai nostri centri abitati? L’unica riposta è la ricerca di un profitto smoderato e senza regole, concentrato possibilmente nelle mani di un sempre più ristretto numero di persone. Questi gli effetti di questa politica demenziale: si ruba ancora terreno alla campagna, ci obbligano ancora di più ad usare l’automobile anziché incentivarci a limitarne l’uso, diventano necessarie strade per arrivarci, i nostri paesi (di tutta Italia) con centri bellissime e vecchi botteghe si svuotano e diventano quartieri dormitori, i piccoli commercianti chiudono l’attività ed appunto si penalizzano tutti coloro che non guidano l’auto, ma l’elenco potrebbe continuare …
Torniamo alla nostra Valpolicella e a Fumane, al santuario delle Salette (ti rendi conto i nostri genitori con meno soldi di noi, pensavano a fare un santuario per la comunità!per la collettività!ora si pensa solo al proprio giardinetto…) per me questi sono “oggetti sacri” che dobbiamo quasi venerare e rispettare; è questo che gli Italiani non capiscono della loro terra, pensano di essere autorizzati a farne qualsiasi cosa, anche un’enorme pattumiera. Irresponsabili dunque ma ancora di più chi poteva ritenersi più fortunato di altri per i doni naturalmente avuti da questo ambiente e che invece butta al vento come ceneri … ecco forse perché tanti di noi, interessati al problema vengono da fuori, forse perché non hanno mai abitato luoghi così belli e incantati …e non capiscono perché i nativi non se ne accorgano. Imperdonabile distrazione.

schumi ha detto...

anto...fammi l' elenco di cosa poteva e cosa può dare, senza che l' uomo metta mano, la natura che ci circonda.I centri commerciali hanno preso piede perchè la gente li frequenta, nessuna ha obbligato l' uso dei centri commerciali.Tu che vieni da fuori, la cementeria non è mai stata un problema perchè c' era prima di te, è diventata un problema per colpa di qualcuno che ha fatto e sta faccendo propaganda terroristica contro la cementeria; state diffondendo, ho sentito non so se è vero anche facendo il porta a porta, un mucchio di falsità. Vi ricordo ancora che la cementeria sta lavorando con il rispetto delle norme che lo stato italiano ha imposto e che comunque lo ha sempre fatto con largo anticipo dall' introduzione delle norme stesse; ricordo ancora che attorno a questa realtà ci girano intorno circa 300 famiglie tra dipendenti ed indotto.

disokkupato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
disokkupato ha detto...

Ultimamente sto assistendo con molta curiosità al vostro dibattito, trovandomi per caso sul vostro blog che mi pare molto interessante. Vedo uno scontro impari tra i pochi "per" ed i molti "contro" il cementificio, peccato che non ci siano altri pro cementificio per farmi una opinione più precisa.
Prima di scrivervi mi sono informato sulla vostra situazione e vedo una storia molto lunga e mi sono fatto un'idea.
Vedi schumi anchio la pensavo come te, difendevo il mio posto di lavoro senza guardare la situazione degli degli altri. Ora la penso diversamente non sulla difesa del lavoro ma sulla difesa della salute perchè senza salute non c'è lavoro e quando questa manca qualsiasi padrone si può permettere di licenziarti quando vuole perchè non servi più come uno straccio usato.
Mi spiace per te schumi ma ti stai nascondendo sempre dietro sulla difesa del posto di lavoro che occupa da quello che dici 300 persone tra lavoratori e indotto. Rispettando questi lavoratori, quanti sono invece, compresi questi, 500, 1.000, 10.000 le famiglie che sono nei paraggi che respirando quello che dici tu una salubre aria legalizzata da politici ed imprenditori con interessi privati potrebbero ammalarsi (se non lo sono giò)e perdere il posto di lavoro (compreso tu)? Dai siti proposti da Anto ci sono delle argomentazioni molto interessanti specialmente sul PM2,5 nuova peste tumurale dei polmoni.
Mi permetto di dare dei consigli a te ed ai lavoratori del cementificio data la vostra zona della valpolicella molto conosciuta, dato che mi sembra che la concessione scada nel 2025 di cominciare a cercare un lavoro alternativo, avete 16 anni di tempo e le opportunità non vi mancano.Ma tu augureresti a tuo figlio di lavorare per tutta la vita in un cementificio?

Kölsch ha detto...

Magari fosse ancora un cementificio, quello in cui lo sfortunato figlio di Schumi si ritrovasse a lavorare!! Quello che 'sto poveraccio ancora non capisce é che tra pochi anni il cemento sará solo un ricordo e al suo posto troverá pneumatici, petcoke, RSU etc etc..