mercoledì 3 dicembre 2008

SVEGLIA!!!




Fumanesi, la sveglia é già suonata da un pezzo, il sole é alto, bisogna spalancare gli occhi e senza indugio informarsi seriamente sul progetto di ristrutturazione presentato da CementiRossi, purtroppo avallato dal parere favorevole espresso dalla Amministrazione Comunale, con la consapevolezza che tale scelta ricadrà sulla pelle di tutti noi.


Poco comprensibile il comportamento degli Amministratori di fronte a due problemi apparentemente simili, ma con rischi per la salute molto diversi.


Faccio riferimento dapprima alla campagna a suo tempo intrapresa per educare i fumanesi alla raccolta differenziata.
Iniziativa lodevole, condotta con successo in quanto si sono attuate tutte quelle attività atte a informare i residenti senza facili scorciatoie.
Tale campagna é stata così incisiva da superare di gran lunga i confini comunali.
Ricordo di essere stato più volte apostrofato simpaticamente da amici col termine di "Fumanese riciclone".


Per contro rilevo che tale atteggiamento costruttivo non é stato messo in atto nei riguardi dei progetti di CementiRossi; per informarci sufficientemente non é stata attivata alcuna azione capillare, togliendoci così la possibilità di poterci esprimere liberamente sul nostro futuro, anche attraverso una consultazione popolare.
L'azione informativa della Giunta si é limitata a promuovere incontri nella sala comunale, anche nel periodo di Ferragosto, trattando tale problema come una banale pratica burocratica.


Neanche la ferma contrarietà espressa in modo solidale da tutti i presenti nel corso dell'incontro sulla viabilità ha minato le certezze del Sindaco, che con aria contrariata ed insofferente non ha gradito tali critiche. I rappresentanti del cementificio non hanno aperto bocca.


Eppure lo stesso sindaco ha affermato in diverse occasioni di non aver mai condiviso l'originario insediamento del cementificio, mentre incomprensibilmente risulta essere favorevole alla nuova ristrutturazione proposta, che vedrebbe sorgere un forno alto oltre 100 mt. e trasformare l'attuale stabilimento in un inceneritore di fatto.


Meditate gente, meditate.

7 commenti:

Porthos ha detto...

Buonasera. Un altro argomento per dialogare, sperando che la controparte, magari un poco più informata e, diciamolo, meno patetica del bravo Schumi, stavolta speriamo un ingegnere di Cementi Rossi, partecipi:lo sappiamo che siete dietro l'angolo e ci leggete, vi abbiamo visto cari tecnici sapienti il cui ingegno ed i cui studi sono al servizio del plutocrate Cementizio, ne abbiamo le prove e ci fa piacere ma venite un po' allo scoperto senza mandare un cosiddetto operaio ad affannarsi con argomenti che gli mettete in bocca e qualche quattrino che gli mettete in tasca. La foto che il responsabile del Blog ha scelto è sintomatica: è tratta come ben saprete dal film, bello ed amaro, del 1963 di Francesco Rosi. Come al solito la realtà è superiore alla finzione: là nel film i buoni sono a sinistra ed il cattivo, l'imprenditore Nottola (eccezionale Rod Steiger) migra da destra al centro. Nel film-incubo che state producendo a Fumane (titolo Le mani sul paese, registi e attori ben noti, tempi di lavorazione circa un cinquantennio e non è ancora finito!)l'imprenditore cementizio migra indifferentemente da destra al centro ed a sinistra imperturbabilmente spandendo spiccioli: dovunque trova inchini, sorrisi e compiacenze di gente di cultura, specialisti di antichità locali,amministratori con curriculum moscovita o ex- democristiano pronti a storcere strade, bucare montagne, continuare a convincere la cittadinanza di essere i beneficati e non i benefattori del sr Rossi, il quale non è FORESTO evidentemente come quei maledetti rompiscatole ed antiquati del Comitato Fumane Futura antiprogresso, tutti parassiti venuti da fuori. No, il sr. Rossi è originario della Grotta di Fumane, è discende certamente da uno dei Neanderthal che hanno abitato queste valli dall'epoca preistorica. Altri antenati suoi sono di Pederobba ed il nucleo attuale di Piacenza ma in ogni caso NON sono foresti anzi si veste da Babbo Natale come ha detto uno degli attori e distribuisce pacchi dono per S. Barbara, patrona come si sa dei minatori. Prego illuminiamoci.....

rossovermiglio ha detto...

Questa foto mi ricorda qualcosa. Ma, non è stato a Fumane?Mi pare mi pare il 12 ottobre,ah si lo stesso giorno della marcia di Marezzane. Ma dai che coincidenza!

Porthos ha detto...

Infatti si vede viale Verona opportunamente curvilineo per evitare la velocità dei camion (a quei bravi e geniali ragazzotti ingegneri che hanno stradivariato il progetto bisogna ricordare che esistono i dossi artificiali che costano meno e non espropriano e magari l'autovelox, ma il paròn non pagava per una soluzione così semplice!) A proposito MAI che un ingegnere o un architetto di fronte al cummenda col portafoglio zeppo abbia avuto il coraggio di dire: ohè pirla quello che mi proponi, anche se pagato bene, è un obbrobrio.No, anzi si sfregano le manine sudaticce per la brama dei soldi e assicurano che corrono subito in studio a partorire l'ennesimo insulto. Voi non immaginate neanche quante notti in bianco stanno passando tutti quegli operatori di ignominie architettonico-paesaggistiche (geometri, architetti, scavatori che stanno affilando le pale dei bulldozer)nell'attesa spasmodica che vengano approvati i progetti che vedranno sovvertita la viabilità e rasa al suolo la scuola elementare ricostruita al riparo dei fumi sulfurei (sottoterra?), col bravo vescovino benedicente, mettendo al suo posto una bella rotonda con dentro un campionario dei prodotti tipici della Valpolicella (bisogna valorizzare le peculiarità del territorio, perbacco!): una piccola vigna, un olivetto, magari un ciliegino, l'erbetta, una scultura (magari paron Rossi a cavallo con la spada ad indicare Marezzane, i sindaci-scudieri attenti al retro del destriero affinchè non insozzi e sotto le zampe dell'equino fremente un mostro sconfitto e morente: Comitato Fumane Futura) e attorno i camion del ns beneamato Co-Inceneritore futuro prossimo allegramente e comodamente sfreccianti. Sono lì che pregano: S. Barbara, demolisci tu, intervieni. Nella foto del film quella specie di stadio è appunto la nostra gloriosa rotonda e attorno tutti i notabili dello scempio e dietro il popolo osannante. Pare proprio il film tale e quale.

schumi ha detto...

porthos insisti con il scrivere menzonie, nessuno mi detta o mi paga.

schumi ha detto...

e poi il colmo ve la prendete con S. Barbara che festeggiamo domani

anto ha detto...

per schumi, informatissimo sul calendario e tutti i santi ,ma qualche buchetto nero in grammatica ..., intendevi "menzonìe" o menzogne ... :-)

schumi ha detto...

scusami anto volevo dire menzogne